Cerca nel blog

martedì 5 maggio 2020

LEGO - Wickedbrick Stand

Una volta montato il Millennium Falcon (75257) mi sono posto un problema. Anzi, a dirla tutta due problemi. Il primo: come faccio a tenerlo lontano dai bambini? E il secondo, che poi è correlato al primo, come lo espongo? Che tradotto suona più come un "e adesso ndove lo metto??!?". Ho smanettato un po' nei vari gruppi e forum, ma ho trovato una soluzione per me ottimale. In origine in verità mi sarebbe piaciuta una teca ma ho scartato l'ipotesi per via dei costi eccessivi. Cercando la teca, però, mi sono imbattuto in un articolo di LEGANERD che parlava di una soluzione espositiva per la ISS (International Space Station 21321). Sono andato a curiosare sul sito di chi la realizzava e...Taac! Ecco la soluzione: WickedBrick.

domenica 19 aprile 2020

LEGO - X-Wing di Poe Dameron 75273

Si continua con le navi iconiche di Star Wars, "purtroppo" non con il mitico Rosso Cinque ma con quello arancione del buon Poe Dameron. Un personaggio che comunque nella nuova/ultima trilogia mi è piaciuto parecchio e l'ho trovato uno dei characters meglio introdotti e rappresentati.
Si tratta di un playset, quindi un modello dal prezzo (relativamente) abbordabile e con i dettagli "giocabili" tipici dei prodotti di questo tipo.
Il "relativamente" è ovviamente riferito al fatto (ovvio) che un prodotto come questo a parità di pezzi se non fosse marchiato Star Wars costerebbe molto meno. Ma ovviamente è un prodotto "branded" e come tale ha un ovvio "reprice".

venerdì 10 aprile 2020

LEGO - Millennium Falcon 75257

Se c'è una cosa che mi fa "andare ai matti" è sentire persone di un'età superiore agli "enta" che confondono Star Wars e Star Trek. Non per una questione strettamente "nerd", sia chiaro. Ma perchè queste due saghe hanno fatto (e fanno) parte dell'immaginario POP. La superficialità con la quale si confonde un romulano con un wookiee è almeno paragonabile a quella con cui si confonde una carbonara con una puttanesca. Intollerabile, insomma. Tutto questo per dire cosa? Ma ovviamente che cercando una alternativa alla lettura di fumetti e avendo due figli piccoli da accudire nei momenti di smart working della mia dolce metà, ho subito per osmosi il fascino dei mattoncini.

sabato 14 marzo 2020

Una quarantena di fumetti

In questo momento decisamente particolare sono molte le realtà che stanno provando a rendere la permanenza in casa meno noiosa. Molte case editrici, alcune decisamente più conosciute altre meno, stanno permettendo agli utenti di scaricare e/o leggere online parte della loro produzione. Andiamo quindi a raccogliere in un unico topic tutto quello che si riesce a trovare da recuperare di "fumettoso" senza uscire di casa. Breve nota a margine: non sono assolutamente d'accordo con gli editori che stanno proponendo sconti diretti sulle loro cose a catalogo e sulle spese di consegna. Mi sembra decisamente un pessimo modo di porsi in questo momento nei confronti delle realtà che sono forzatamente bloccate (ovviamente sto parlando delle fumetterie). Bando ai preamboli e vediamo su cosa andare a investire il vostro tempo.

mercoledì 4 marzo 2020

JLA di Grant Morrison

Stiamo per parlare di un balenottero da 1128 pagine. In pratica 50 e rotti albi da 22 pagine. Più o meno 2 anni di storie della JLA, scritte da uno dei "mostri sacri" del fumetto. Quel Grant Morrison che oltre al feud con Alan Moore è conosciuto anche (e soprattutto) per il suo essere anticonvenzionale, estremo nel tratteggiare dinamiche e situazioni al limite del lisergico. Ma partiamo dalla copertina: ho tenuto in mano questo volume un sacco di volte tra fumetterie e fiere prima di decidermi di comprarlo. Pesandolo, sfogliandolo, coccolandolo quasi. Nonostante questo non mi ero mai accorto di un dettaglio che rischiava di mettere a repentaglio la corretta fruizione del libro.

lunedì 2 marzo 2020

Dylan Dog - 666

Si è concluso il "Ciclo della Meteora". E come promesso al momento del lancio, Dylan Dog non sarà più lo stesso. Ammetto di aver pensato che gli strilli iniziali fossero solo un modo per agitare le acque, per creare aspettativa verso un "reboot all'italiana". Mi sbagliavo, e ne sono decisamente contento. Non mi aspettavo un numero conclusivo (il 399) metafumettistico, pensavo ad una cosa più semplice dal punto di vista testuale e della grammatica. Un "punto zero" più fisico e meno "filosofico". A conti fatti è stato meglio così. Non per niente noi siamo i lettori e gli architetti dietro le storie che leggiamo e che ci piacciono fanno un mestiere diverso. Prima di andare avanti con la lettura: sì, il post contiene degli spoiler. Quindi occhio che non vi rimborso oltre al tempo che state perdendo a leggere, nemmeno i 3,90 € (cadauno) dei due numeri introduttivi del rilancio.

giovedì 27 febbraio 2020

[GEEK SOLVING] Digitale terrestre wireless

Ho pensato di condividere con voi una soluzione che ho trovato scartabellando sul web per risolvere un "problema" che non mi faceva dormire la notte. In realtà era un non-problema, ma visto che mi sono divertito non poco a venirne a capo e che la soluzione mi ha soddisfatto non poco...ecco un post che potrebbe essere il primo di una serie. Il titolo spiega e non spiega, in sostanza vuole riassumere questo: "vi giro una dritta per riuscire a vedere i canali tv tradizionali sulla vostra televisione in camera da letto qualora vogliate restare nella piena legalità e abbiate come me la sfortuna di non avere un cavo antenna che vi arriva fino al locale domestico dove è posizionata la suddetta televisione". Premessa fondante: ho cercato parecchio online, alla fine ho recuperato delle guide che risolvevano i passaggi intermedi ma non la totalità del mio problema. Siccome non ha senso che vada a copiare o riscrivere quanto ho trovato, facciamo che vi linko i vari siti e restiamo amici lo stesso. Siete pronti ? Ok andiamo.